La casa va a fuoco, 32enne muore carbonizzato

Noto: i pompieri arrivano troppo tardi

SIRACUSA – Un uomo di 32 anni è morto carbonizzato nella sua casa a Noto, forse nel tentativo di spegnere le fiamme. Sono stati i vicini di casa a dare l’allarme, ma quando i vigili del fuoco sono arrivati e hanno spento il fuoco hanno solo potuto constatare la morte dell’uomo.

Ancora non è chiaro se il rogo sia scaturito accidentalmente. Il 32enne, disoccupato, viveva con il fratello che non si trovava in casa. Qualche elemento utile potrebbe arrivare anche dall’ispezione cadaverica disposta dalla Procura di Siracusa, che ha aperto un’inchiesta.

scroll to top
Hide picture