Forte terremoto, paura a Catania: “E’ la zona più a rischio in Italia”

Scossa 4.4 avvertita in tutta la fascia ionica, epicentro ad Aci Castello. Ingv: "Siamo oltre la media". Evacuate aziende e scuole, sospesi i treni. Nessuna segnalazione di danni VIDEO

Forte scossa di terremoto a Catania. Il sisma è stato registrato alle 14.06 dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Le stime riviste indicano una magnitudo di 4.4. La scossa è stata avvertita chiaramente a Catania, nella provincia etnea e in tutta la fascia ionica, nel Messinese, Siracusano e Ragusano. L’epicentro è stato localizzato in mare a 5 km ad est di Aci Castello a una profondità di 17,2 chilometri. Paura e gente in strada in diversi comuni. Al momento non sono comunque segnalati danni. Ai vigili del fuoco non sono giunte segnalazioni di crolli.

“Si tratta di una magnitudo contenuta per un sisma di natura tettonica – spiega Raffaele Azzaro, sismologo dell’Osservatorio Etneo dell’Ingv -, legato molto probabilmente al lungo sistema di faglie che dal centro del mar Ionio si estende verso la Sicilia nella zona dell’Etna e di Aci Castello. La scossa è stata avvertita in tutta la Sicilia orientale e nelle zone interne fino a Caltagirone per la profondità e vicinanza alla costa dell’epicentro”. In diversi siti della zona industriale di Catania per precauzione è scattata l’evacuazione. Quasi tutti hanno ripreso nuovamente l’attività. Paura anche tra i clienti dei centri commerciali, che sono usciti dagli edifici. Evacuate anche molte scuole. Sulla linea Messina-Catania-Siracusa la circolazione ferroviaria è stata sospesa in via precauzionale tra Giarre, Riposto e Bicocca, nel Catanese, per consentire la verifica dello stato della linea. Nessun treno è fermo sulla linea. Attivati bus sostituivi.

(nel video la scossa in diretta durante il tg di Telecolor)

scroll to top
Hide picture