Rapina col fucile: presi i catanesi maldestri

Cadono dopo il colpo al distributore: proiettile ferisce uno dei due VIDEO

CATANIA – Il 34enne P. G. è stato arrestato a Catania per una rapina commessa la notte del 12 ottobre scorso, in concorso con il pluripregiudicato Spina Giovanni, di 33 anni, già finito in manette il 26 ottobre. E’ stato proprio Spina in sede di interrogatorio ad ammettere di avere commesso due rapine lo scorso ottobre e a indicare P. G. come complice della seconda. In quell’occasione il 34enne era rimasto ferito da un colpo di fucile accidentalmente esploso nella fase di fuga con uno scooter, quando entrambi i malviventi erano rovinati a terra.

A Catania i rapinatori col fucile

A Catania i rapinatori col fucile

La rapina è stata compiuta all’interno di un distributore di carburante in via Palermo da parte di due uomini armati. La polizia poi aveva trovato nelle vicinanze numerosi pacchetti di sigarette di varie marche, denaro in monete e un cassetto di un registratore di cassa. In un sacco dell’immondizia è saltato fuori l’abbigliamento indossato dagli autori del colpo, ancora insanguinato. L’arma usata era un fucile da caccia con canne e calcio segati e con matricola abrasa, recuperato da un addetto alla raccolta dei rifiuti, a sua volta arrestato per essersi impossessato dell’arma stessa. P. G. è stato dimesso dall’ospedale, dove era stato ricoverato in seguito alla ferita, e portato in carcere. 

scroll to top
Hide picture