Il chiosco-bar catanese non ne fa una giusta

Multe e denuncia per vari motivi: dalla sporcizia al minorenne in nero

CATANIA – Il titolare di un chiosco-bar in una zona periferica di Catania è stato indagato per svariati motivi: mancanza della tabella dei giochi proibiti, sporcizia sui luoghi di lavoro, mancanza degli attestati di formazione, dislivello con rischio inciampo e altro ancora. Inoltre sono scattate multe per oltre 6 mila euro a causa della vendita non autorizzata di bevande alcoliche e superalcoliche e per l’istallazione abusiva di una sala pubblica da gioco. La polizia ha anche sorpreso un minorenne intento a lavorare senza un regolare contratto.

scroll to top
Hide picture