Catania

Ai domiciliari continua a spacciare e finisce in carcere

CATANIA – Un giovane di 33 anni agli arresti domiciliari a Catania dall’aprile scorso per spaccio di droga è stato trasferito in carcere su disposizione della II Sezione penale della Corte d’Appello del capoluogo etneo perché avrebbe continuato a spacciare droga nel quartiere di San Cristoforo nonostante il provvedimento restrittivo nei suoi suoi confronti. A chiedere l’aggravamento della misura cautelare è stata la Procura Generale della Repubblica di Catania. Ora è nel carcere di Noto (Siracusa). Ad arrestarlo sono stati i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Piazza Dante che l’hanno sorpreso mentre, evadendo dai domiciliari, usciva dal portone di casa per cedere dosi ai clienti.

scroll to top
Hide picture