Belpasso, sequestrate 5 tonnellate di esplosivo

Il materiale era su un tir: fermato 39enne napoletano FOTO-VIDEO

Cento ordigni esplosivi, per un peso complessivo di oltre 5.000 chili, sono stati sequestrati dalla polizia nell’ambito di un’inchiesta della Procura distrettuale di Catania contro il commercio abusivo di artifici pirotecnici.

Trasportava tonnellate di 'botti'

Trasportava tonnellate di 'botti'

I ‘botti’ erano su un tir che è stato bloccato nella zona commerciale di Valcorrente-Belpasso da personale della divisione Pasi della squadra amministrativa della Questura, in collaborazione con il nucleo Artificieri della polizia. GUARDA LE FOTO

A conclusione dell’operazione la Procura ha disposto il fermo dell’autista del mezzo, il napoletano Vincenzo Di Stasio, di 39 anni, e denunciato in stato di libertà altre tre persone. Il materiale sequestrato era privo di qualsiasi etichettatura o segno di riconoscimento e stava per essere trasferito dal tir a un furgone parcheggiati davanti l’ingresso di un ristorante cinese. Secondo le prime indagini i ‘botti’ in minima parte erano destinati a ditte autorizzate di Zafferana, Giarre e Belpasso. Il fermato è stato condotto in carcere. Il Gip ha convalidato il provvedimento restrittivo e il sequestro ed ha emesso, nei confronti dell’indagato, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

scroll to top
Hide picture