Plurinominale: gli altri siciliani eletti in Parlamento

Per scorrimento entrano Pogliese e Messina. Il maggior numero di seggi al M5s

In Sicilia nei collegi plurinominali per il Senato sono stati eletti tre candidati del M5s, 2 del Pd, 2 di Fdi, uno di Fi, uno di Iv-Azione, uno della Lega. Per Il M5s sono eletti senatori Concetta Damante, l’ex sottosegretaria Barbara Floridia e l’ex magistrato Roberto Scarpinato. Per il Pd sono stati eletti l’ex segretaria generale della Cisl Annamaria Furlan e Antonio Nicita. Per Fdi eletti Carmela Bucalo e l’ex governatore siciliano Nello Musumeci. Per Forza Italia eletto Giovanni Miccichè, per Azione- Iv eletto il leader di Azione Carlo Calenda, e per la Lega eletto Nino Germanà.

Per quanto riguarda la Camera sono stati eletti sei deputati col M5s, 5 con Fdi, 3 col Pd, 2 con la Lega, 2 con Iv-azione e 2 con Forza Italia. Nel collegio plurinominale Sicilia 1 P01 per la Camera sono stati eletti Giuseppe Conte e Valentina D’Orso del M5s, Giorgio Mulè di Forza Italia, Giorgia Meloni leader di Fdi, e Giuseppe Provenzano vicesegretario Pd.

Nel collegio Sicilia 1 P02 sono stati eletti Ida Carmina del M5s, Davide Faraone di Italia Viva- Azione, Carolina Varchi di Fdi, Annalisa Tardino della Lega. Nel collegio Sicilia 2 P01 sono stati eletti Angela Raffa del M5s, Maurizio Leo di Fdi, Stefania Marino del Pd. Nel collegio Sicilia 2 P02 sempre per la Camera risultano eletti Luciano Cantone del M5s, Giuseppe Castiglione di Italia viva- Azione, la leader di Fdi Giorgia Meloni, Antonino Minardo della Lega, Matilde Siracusano di Forza Italia. Nel collegio Sicilia 2 P03 sono stati eletti Filippo Scerra del M5s, Luca Cannata di Fdi, il segretario regionale Pd Anthony Barbagallo.

Considerando gli eletti anche in altre circoscrizioni, come Conte e Meloni, si liberano dei posti per scorrimento: per Fdi, per esempio, subentrano alla Camera Gianluca Caramanna, Antonio Giordano, Manlio Messina e Gianfranco Rotondi. La Lega ripesca il catanese Anastasio Carrà. Per quanto riguarda il Senato, l’ex sindaco di Catania Salvo Pogliese (Fdi) approfitta del posto lasciato da Nello Musumeci. Il M5s porta Pietro Lorefice al posto di Scarpinato, eletto anche in Calabria. Azione-Italia viva per scorrimento dovrebbe assegnare la poltrona di Calenda a Teresa Bellanova. Non scatta il seggio per Stefania Prestigiacomo (Fi), che lascia il Parlamento dopo 28 anni consecutivi. 

scroll to top
Hide picture