Gravina di Catania

Sei denunce per furto di energia elettrica e allaccio abusivo alla rete idrica

GRAVINA DI CATANIA – I carabinieri di Gravina di Catania, col 12° Reggimento Sicilia, il Nucleo Cinofili e operatori delle società E-distribuzione e Sidra, hanno effettuato un controllo nella zona delle palazzine popolari di via Oberdan. I militari, controllando l’approvvigionamento illecito di energia elettrica e acqua pubblica, hanno ‘pizzicato’ 6 residenti che si erano garantiti in maniera fraudolenta la fornitura di elettricità e acqua. In particolare, tre si erano allacciati abusivamente alle rete pubblica elettrica, attraverso un by-pass che consentiva di non contabilizzare i consumi, due condomini, oltre a rubare elettricità, si erano anche indebitamente collegati alla rete idrica, attraverso la manomissione della condotta e l’ultimo residente si era invece accontentato di sottrarre soltanto acqua pubblica senza pagarne il servizio. Il danno stimato alla E-distribuzione è di circa 30.000 euro, mentre quello alla società Sidra è ancora in via di quantificazione. I 6 soggetti sono stati denunciati per furto aggravato.

Inoltre, i militari, in un fondo pubblico adiacente alle palazzine popolari, hanno trovato, nascosti tra la vegetazione, un revolver, una pistola scacciacani dal cui tappo era stata rimossa la vernice rossa, in tutto simile a un calibro 9 semiautomatica, e 56 proiettili calibro 9×21 e 7,62. Le armi, sequestrate, saranno inviate al Raggruppamento Investigazioni Scientifiche per gli esami balistici e biologici, per identificarne gli utilizzatori. Recuperato infine uno scooter Kymco rubato lo scorso 9 settembre a Letojanni, riconsegnato al proprietario.

scroll to top
Hide picture