Movida alle Eolie, no a musica assordante

Ordinanza del sindaco nei bar e nei pub da luglio a settembre

LIPARI – Per la movida alle Eolie il nuovo sindaco di Lipari, Riccardo Gullo, punta a isole più tranquille e meno rumorose. “L’obiettivo – dice – è far divertire per alcune ore, ma tutelare anche la quiete notturna”. E così per luglio fino a settembre, già è scattata l’ordinanza che nei bar e nei pub per l’intrattenimento musicale dalle 20 all’una, si potranno utilizzare impianti con potenza nei limiti della tollerabilità stabiliti dalle norme vigenti non superiori ai 35-40 watt.

Inoltre, vietati karaoke, batteria, grancassa, timpani, piatti e campane. Nelle spiagge e nei lidi balneari gli intrattenimenti musicali potranno effettuarsi dalle 17 alle 21. Sanzioni per chi non rispetta l’ordinanza con multe da 516 euro a 5 mila 164, se la musica è più forte rispetto al consentito da 1.032 a 10 mila e 320 euro. Per i recidivi vi sarà la revoca dell’autorizzazione amministrativa e revoca dell’autorizzazione per attività musicale.

scroll to top
Hide picture