Catania, 5 manifestazioni d’interesse

Scaduto il termine per inviare le pec: ecco chi si è fatto avanti e gli scenari

Sono saliti a cinque i pretendenti per il nuovo Catania. Tante sono le manifestazioni d’interesse inviate via pec al protocollo generale del Comune entro il termine fissato per la presentazione delle proposte per acquisire il titolo sportivo della città etnea nei campionati Figc.

La prima lista includeva quattro nomi. Eccoli, nell’ordine fornito dall’amministrazione comunale: Luigi Ferlito per conto di Fabio Maestri; Gioacchino Amato per conto di Mmr Cinema; Dante Scibilia per conto di Pelligra Group Pty Ltd; Luca Giovannone per conto di Osmosi Spa.

La candidatura più forte in termini economici – e dunque la favorita – sembra quella degli australiani del Pelligra Group di Ross Pelligra, impresa edile con un importante fatturato che vorrebbe anche acquisire Torre del Grifo. Il gruppo facente capo a Fabio Maestri è attivo nel settore dei termovalorizzatori. La cordata rappresentata da Gioacchino Amato include l’imprenditore romano Manuele Ilari, attivo nella gestione delle sale cinematografiche, e Salvatore Palella, amministratore delegato di Helbiz. La proposta di Luca Giovannone, che ha già contattato Giorgio Borbone come segretario generale e Ciccio Lodi come giocatore simbolo, è legata alla Osmosi Spa.

Alle 14.30 è poi arrivata un’integrazione dalla stessa amministrazione comunale riferita a una pec inviata alle 12.36 e pervenuta al sistema informatico poco dopo le 14. Il soggetto ad averla presentata è Antonello Mascali per conto di “imprenditori catanesi, inglesi, coreani e spagnoli”

“L’amministrazione comunale è pienamente soddisfatta – ha detto a caldo il sindaco facente funzioni Roberto Bonaccorsi – perché la manifestazione d’interesse ha avuto successo attraendo ben cinque possibili gruppi di investitori, che appaiono tutti ben strutturati e degni di ogni considerazione. Ciascuna di esse verrà valutata con piena attenzione e massimo rigore, badando all’esclusivo interesse di garantire un futuro solido e a una prospettiva agonistica di ampio respiro al calcio a Catania, in linea alla tradizione sportiva etnea e alle legittime aspirazioni degli sportivi e dei tifosi rossazzurri. Tra una decina di giorni e comunque entro il mese di giugno indicheremo, nella massima serietà e trasparenza, la compagine ritenuta più idonea per rappresentare Catania nel mondo calcistico nazionale. Forza Catania!”

scroll to top
Hide picture