Piloti dormono in aereo, licenziato comandante

Il volo Ita da New York a Roma non risponde alla torre di controllo

Ita ha adottato un “provvedimento disciplinare che ha portato all’immediato licenziamento della risorsa dall’organico” a conclusione di una indagine interna sul volo AZ609 del 30 aprile da New York JFK a Roma Fiumicino. C’è stata un’indagine per verificare “gli accadimenti relativi alla momentanea perdita di comunicazione radio fra la cabina di pilotaggio e gli uffici predisposti al controllo del traffico aereo, in particolare durante il sorvolo dello spazio aereo francese”.

Mancanza di comunicazioni dovuta a ipotesi ancora da chiarire e fra cui ci sarebbe quella di un colpo di sonno dei piloti. L’indagine, sottolinea la compagnia “ha portato all’individuazione di un comportamento non conforme alle procedure in vigore da parte del comandante sia durante il volo che una volta atterrato, ovvero una condotta professionale non coerente alle norme comportamentali e lavorative dettate dalla compagnia che il personale è tenuto a seguire in modo rigoroso, e soprattutto di forti incongruenze tra le dichiarazioni rese dal comandante e l’esito delle investigazioni interne”.

scroll to top
Hide picture