Open week per la salute della donna

di Nuccio Sciacca. Organizzato in collaborazione con l’osservatorio nazionale Onda

In occasione della Giornata nazionale della salute della donna istituita nel 2016 dal Ministero della Salute (22 aprile), l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere (Onda) ha dedicato anche quest’anno una settimana del mese di aprile alle donne con l’obiettivo di promuovere l’informazione e i servizi per la prevenzione e la cura delle principali patologie femminili. Attraverso gli ospedali con i Bollini Rosa che hanno aderito all’iniziativa, sono stati offerti gratuitamente alle donne servizi clinici, diagnostici e informativi nell’ambito delle aree specialistiche di: Diabetologia, Dietologia e Nutrizione, Endocrinologia, Ginecologia e Ostetricia, Malattie e disturbi dell’apparato cardio-vascolare, Malattie metaboliche dell’osso (osteoporosi), Medicina della riproduzione, Neurologia, Oncologia, Psichiatria, Reumatologia, Senologia, Violenza sulla donna.

All’edizione 2021 avevano aderito 182 ospedali mentre quest’anno si è passati a 270 tra cui a Catania: Garibaldi, Policlinico, Cannizzaro, CC Falcidia e il San Marco. Iniziata il 20 aprile, la settimana di libero accesso negli ambulatori del dipartimento-infantile del Garibaldi, diretto da Giuseppe Ettore (nella foto), ha visto arrivare centinaia di richieste nelle specialità individuate, registrando un sold out per ogni singolo registro. Il tema scelto dalla struttura di via Palermo, in particolare, è stato quello della prevenzione oncologica. Le attività sono state aperte mercoledì scorso all’interno dell’ambulatorio di Uro-Ginecologia, diretto da Gabriella Torrisi, dove sono state visitate gratuitamente numerose donne, per la prevenzione del prolasso e per problemi legati all’incontinenza urinaria, mentre il giorno successivo si è dato spazio alla prevenzione delle malattie legate alla menopausa, con l’effettuazione di Moc all’interno dell’ambulatorio diretto da Stefania Cinquerui. Il venerdì, invece, l’attenzione è stata rivolta alla prevenzione delle patologie tumorali dell’ovaio, con numerosi accessi all’interno dell’ambulatorio di ecografia diretto da Elisa Casella. L’evento si concluderà martedì prossimo con la prevenzione del cancro del collo dell’utero nell’ambulatorio diretto da Ilenia Fonti. La referente aziendale di Fondazione Onda è Nellina Ferraro.

scroll to top
Hide picture