Bimbo in arresto cardiaco per boccone di traverso

San Cataldo. Il piccolo di due anni rianimato in ospedale, ora è sotto osservazione

CALTANISSETTA – Un bimbo di 2 anni di San Cataldo, in provincia di Caltanissetta, ha rischiato di morire soffocato per un boccone andato di traverso durante una scampagnata. Arrivato nella tarda mattinata in arresto cardiaco in pronto soccorso, è stato rianimato e adesso sta bene. Il bimbo era con i suoi genitori a una scampagnata e stava mangiando qualcosa quando a un tratto è diventato cianotico. Il cibo andato di traverso era rimasto bloccato nelle alte vie aree.

I genitori hanno subito preso il piccolo, ormai privo di sensi, lo hanno caricato in macchina e trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta. Presenti in sala il primario Salvatore Amico, la dottoressa Vania Lombardo e in un secondo momento anche la rianimatrice Maria Carmela Ciuro, che hanno effettuato le manovre di disostruzione e il massaggio cardiaco. Dopo circa 10 minuti il bimbo ha ripreso a respirare e a piangere. Medici e infermieri presenti in sala hanno tirato un sospiro di sollievo. Adesso il bambino è ricoverato in osservazione al reparto di Pediatria. 

scroll to top
Hide picture