Uccide Pierluigi a calci: “Una scena disumana”

Gattino massacrato a Lecce. Enpa: "Responsabile ripreso da telecamere"

E’ stato preso a calci con una violenza inaudita e lasciato sulla strada a morire per due minuti e mezzo. Individuato il responsabile della morte di Pierluigi, il gattino ucciso ieri a Lecce, grazie alle immagini di una telecamera di sorveglianza che ha ripreso tutto. L’Ente nazionale protezione animali ha presentato denuncia questa mattina ed è pronta a costituirsi parte civile nel procedimento.

“Siamo sconvolti – afferma Carla Rocchi, Presidente nazionale Enpa – dalla violenza e dalla crudeltà riversata su questo gattino indifeso. Quest’uomo deve pagare per questo crimine orribile. Qualunque sia la spinta a compiere un tale scempio ci aspettiamo una punizione esemplare. Quella catturata dalle telecamere è una scena disumana: l’uomo prima ha stanato l’animale da sotto una macchina e poi ha iniziato a rincorrerlo massacrandolo di calci fino a ucciderlo. Ringraziamo la polizia locale per il lavoro di indagini svolto in tempi rapidissimi che ha permesso l’individuazione del responsabile, che ha poi confessato.”

scroll to top
Hide picture