Governo impugna legge Sicilia: ‘Incostituzionale’

Bocciato l'esercizio provvisorio di bilancio. Regione: "Equilibri intoccati"

Il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro per gli affari regionali e le autonomie Mariastella Gelmini, ha esaminato sei leggi di Regioni e Province autonome, deliberando d’impugnare la legge della Regione siciliana n. 1 del 21/01/2022, recante “Autorizzazione all’esercizio provvisorio del bilancio della Regione per l’esercizio 2022”.

Lo comunica Palazzo Chigi. La decisione è così motivata: “Talune disposizioni in materia di autorizzazione di spesa e di assunzioni, ponendosi in contrasto con la normativa statale, violano gli articoli 81, terzo comma, e 117, secondo comma, lettera l), della Costituzione”.

La Regione siciliana precisa che “nessuna delle norme impugnate ha refluenza sugli equilibri finanziari dell’esercizio provvisorio che rimane pertanto esente da censure da parte del governo. Le disposizioni impugnate riguardano, in particolare, l’art. 9, con il quale si sono apportate modifiche e abrogazioni alla legge regionale n. 28 del 2021 (norme sul Corpo forestale della Regione siciliana) e l’art. 10 con il quale è stata prorogata l’utilizzazione del personale dell’ente disciolto Aras transitato all’Istituto sperimentale zootecnico. I dipartimenti interessati hanno richiesto di resistere di fronte alla Corte costituzionale in difesa delle previsioni normative”.

Di diverso parere Il Movimento 5 stelle regionale: “Siamo di fronte all’ennesima impugnativa che subisce questo governo regionale da parte dello Stato. Stavolta la mannaia cade sui provvedimenti che riguardano i lavoratori della Forestale e la proroga del contratto per altri due anni ai lavoratori ex Aras. Più volte ci siamo espressi ricordando al governo Musumeci che l’arte del prorogare sempre e comunque non porta buoni frutti e il Consiglio dei ministri ci ha dato la conferma: il percorso seguito dalla Regione è fallimentare, servono soluzioni diverse e non basta certo rinviare i problemi”. E per il capogruppo Pd all’Ars Giuseppe Lupo si tratta di “un governo regionale pasticcione che è riuscito a farsi impugnare persino l’esercizio provvisorio”.

scroll to top
Hide picture