Effetto psicosi: esplode tanica in casa, ustionati

La coppia messinese probabilmente teneva la benzina per paura che finisse

MESSINA – Una coppia di 42 e 49 anni è rimasta ustionata (la donna sul 60% del corpo, l’uomo alle mani) a causa di un incendio nella loro casa a Messina, divampato dopo una esplosione in cucina.

I vigili del fuoco sono intervenuti al terzo piano di una palazzina in via Catara Lettieri, impiegando oltre due ore per domare le fiamme. Avrebbero trovato una tanica di benzina nel bagno, probabilmente riempita e messa in casa per paura che il combustibile finisse nelle stazioni di rifornimento. Ipotesi non ancora confermata. L’uomo ha detto ai pompieri che stava maneggiando la benzina quando è scoppiato l’incendio.

I due sono stati trasferiti al centro grandi ustioni di Catania. La donna è in gravi condizioni. In casa c’erano anche i due figli che non sono rimasti feriti. I vicini di casa asseriscono di avere sentito puzza di benzina. Sul caso è stata aperta un’inchiesta.

scroll to top
Hide picture