‘Quasi 500 casi di pedofilia nella diocesi di Ratzinger’

Presentato rapporto a Monaco: l'ex papa è accusato di negligenza, lui nega

Almeno 497 persone avrebbero subito danni nell’ambito di abusi pedofili nell’arcidiocesi di Monaco, secondo un rapporto sul fenomeno e sul suo occultamento fra il 1945 e il 2019 letto da Martin Pusch. Per lo più giovani vittime di sesso maschile, il 60% in età 8-14 anni.

Coinvolti come presunti artefici almeno in 235, fra cui 173 preti, 9 diaconi, 5 referenti pastorali, 48 persone di ambito scolastico. Nel rapporto l’ex pontefice Josef Ratzinger è accusato di comportamenti erronei in 4 casi (era arcivescovo).

In una dichiarazione scritta Ratzinger ha respinto le accuse ma i legali del rapporto definiscono ‘poco credibile’ questa smentita. Al cardinale Marx, assente a presentazione del rapporto, attribuiti errori su due casi nel 2008.

scroll to top
Hide picture