Il catanese con la mitragliatrice a casa

Blitz della polizia: il 23enne aveva anche altre armi e munizioni da guerra

CATANIA – Una pistola mitragliatrice vz.61 ‘Skorpion’ calibro 7,65 con matricola cancellata completa di caricatore e una pistola semiautomatica Beretta 70 calibro 7,65 sempre con matricola cancellata e un caricatore con 6 proiettili sono state sequestrate dalla polizia nella casa di Adrano di un giovane di 23 anni, S. E., che è stato arrestato per detenzione illegale di arma e munizioni da guerra o tipo guerra, di arma comune da sparo clandestina e munizioni e di ricettazione.

Le armi erano nascoste tra i listelli di legno e il telo del sottotetto della mansarda insieme con un berretto di lana di colore nero, un caricatore, 37 proiettili e sei bossoli calibro 9 corto e 12 cartucce calibro 44 magnum, che sono stati pure sequestrati. L’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Noto.

scroll to top
Hide picture