E’ senza green pass, si accampa agli imbarcaderi

Palermitano chiede l'annullamento del divieto di traghettare

Controlli agli imbarchi dai traghetti diretti alla Sicilia dopo l'ulteriore stretta ai collegamenti dello stretto, Villa San Giovanni, 24 marzo 2020. ANSA/Marco Costantino

Da lunedì scorso è bloccato agli imbarcaderi per la Sicilia a Villa San Giovanni perché sprovvisto del green pass obbligatorio per traghettare in quanto ha scelto di non vaccinarsi. Protagonista della vicenda un agente di commercio palermitano, Fabio Messina, di 43 anni. Messina, attraverso il suo avvocato, Grazia Cutrino, del Foro di Trapani, ha presentato ricorso all’Autorità giudiziaria per chiedere l’annullamento del divieto di traghettare e, in attesa che la sua situazione si sblocchi, trascorre le sue giornate nel piazzale degli imbarcaderi.

La notte l’agente di commercio dorme in un sacco a pelo, preferendolo alla propria automobile. A Messina, secondo quanto ha riferito lo stesso interessato, il personale della società che gestisce il traghettamento ha negato anche la possibilità di restare chiuso in auto durante il trasferimento in Sicilia.

scroll to top
Hide picture