Palermo

Guasti alla condotta idrica, disservizi in centro e periferia

PALERMO – La simultanea interruzione della disponibilità degli invasi Poma e Piana degli Albanesi e dell’acquedotto Nuovo Scillato e la chiusura da parte di Enel della condotta di adduzione dal lago di Piana, nella quale si è generata una grave perdita, sta provocando criticità in alcune zone di Palermo, soprattutto nei quartieri direttamente serviti dai tre acquedotti interessati: Bandita, Favara, Galletti, Calatafimi Bassa, Basile, Roccella, Uditore, Cruillas, Perpignano alta, Strasburgo, San Lorenzo, Villagrazia, Borgo Molara. In questi quartieri si riscontra un drastico calo della pressione o, per quelli pedemontana, la sostanziale interruzione del flusso idrico.

Resta al momento del tutto interrotta la fornitura ai Comuni costieri: Villabate, Ficarazzi, Bagheria e Santa Flavia, ad est; Isola delle Femmine, Capaci, Carini, Terrasini, Trappeto e Balestrate, ad ovest. Ieri sera è comunque terminata la riparazione della perdita a Cerda sul canale Nuovo Scillato ed è stato riaperto il flusso. Stasera sarà quindi riaperta la distribuzione ai comuni costieri della fascia est, con possibili ricadute positive anche su Palermo da domani.

scroll to top
Hide picture