13.5 C
Catania
30 Nov 2021

Palermo, secondo posto più vicino

Senza categoriaPalermo, secondo posto più vicino

Prima vittoria esterna per il Palermo. I rosanero passano per 3-1 sul campo del fanalino di coda Vibonese e si portano a una sola lunghezza dal secondo posto, complice la sconfitta del Catanzaro contro un Monopoli appaiato ai rosanero a quota 19. Successo in rimonta per la squadra di Filippi, presto in svantaggio a causa di un tiro cross dell’ex Catania Golfo che sorprende Pelagotti, riscattatosi al 18′ sul destro da pochi passi di Risaliti. Colpito un palo con un tiro ravvicinato di Silipo poco prima dell’intervallo, i rosanero ribaltano la partita nella ripresa con una doppietta da opportunista di Fella, in gol raccogliendo una respinta del portiere Mengoni e sfruttando uno svarione della difesa di casa. Nel finale è Soleri a chiudere i conti risolvendo una mischia nata su una punizione di Dall’Oglio.

Un atteggiamento fin troppo attendista condanna il Messina a Castellammare di Stabia. I giallorossi incappano nella prima sconfitta sotto la gestione Capuano maturata nel secondo tempo grazie ad un gol di Stoppa, appena entrato dalla panchina, che ha sfruttato una indecisione della difesa peloritana. Il Messina paga il fatto di aver preferito difendere, seppure con ordine e senza rischiare nulla, piuttosto che aggredire i campani freschi di cambio in panchina. Passati in svantaggio i giallorossi hanno spinto di più, favoriti anche dall’ingresso in campo di Balde e dal cambio di modulo più aggressivo. Clamorosa l’occasione fallita da Adorante che da un metro ed a porta vuota ha spedito la palla alta dopo una respinta di Sarri sul tentativo di Mikulic. Balde ci prova in altre due occasioni chiamando l’estremo ospite alla respinta una volta, troppo debole il suo tiro nella seconda chance che Vukusic gli ha servito su un piatto d’argento. Capuano vede miglioramenti nel gioco e nell’atteggiamento ma la sconfitta è pesante per la classifica perché il Messina è sempre più invischiato nella zona play out.
 

VIBONESE-PALERMO 1-3
Vibonese (3-4-3) Mengoni 5.5; Risaliti 6, Vergara sv (23′ pt Polidori 4.5), Mahrous 5.5; Grillo 5.5 (35′ st Ciotti sv), Basso 6, Gelonese 5.5, Mauceri 5; Spina 5.5 (15′ st Ngom 5.5), Sorrentino 5 (35′ st La Ragione sv), Golfo 6.5 (15′ st Tumbarello 5.5). In panchina: Marson, Bellini, Senesi, Persano, Cigagna, Fomov, Cattaneo. Allenatore: D’Agostino 6
Palermo (4-3-2-1): Pelagotti 6; Almici 5 (6′ st Doda 6.5), Buttaro 5.5, Lancini 5.5, Giron 5.5 (1′ st Valente 6); Luperini 6.5, De Rose 6, Dall’Oglio 6; Silipo 6.5 (22′ st Odjer 6), Fella 7.5 (36′ st Soleri 6.5); Brunori 6. In panchina: Massolo, Marong, Mannina, Mauthe, Peretti, Floriano, Corona. Allenatore: Filippi 6.5
Arbitro: Fiero di Pistoia 6.
Reti: 13′ pt Golfo, 4′ st Fella, 15′ st Fella, 40′ st Soleri.
Note: ammoniti Luperini, Buttaro, Lancini, Basso. Angoli: 8-5. Recupero: 3′; 4′.

JUVE STABIA-ACR MESSINA 1-0
Juve Stabia (4-2-3-1) Sarri 7; Donati 6, Tonucci 5.5, Cinaglia 5.5, Rizzo 6.5; Altobelli 5.5 (9′ st Stoppa 6.5), Squizzato 5.5 (36′ st Davì 5.5); Bentivegna 5.5 (37′ Caldore sv), Scaccabarozzi 6, Panico 6; Eusepi 5.5 (37′ Della Pietra sv). In panchina: Russo D., Todisco, Stoppa, Berardocco, Guarracino, Lipari, Troest, Esposito, Evacuo. Allenatore: Sottili 6.5.
Messina (5-3-2) Lewandowski 6; Morelli 6 (21′ st Goncalves 5.5), Fazzi 6, Carillo 6.5, Mikulic 6, Sarzi Puttini 5.5 (28′ st Russo R. 6); Simonetti 6 (21′ st Balde 6), Damian 6 (1′ Fofana 5.5), Catania 5.5 (10′ st Konate 6); Vukusic 5.5, Adorante 6. In panchina: Fusco, Fantoni, Konate, Di Stefano, Busatto, Celic, Rondinella, Marginean. Allenatore: Capuano 6.
Arbitro: Nicolini di Brescia 6.
Rete: 15′ st Stoppa.
Note: pomeriggio coperto, terreno in erba sintetica, spettatori circa 1500. Ammoniti: Fazzi, Squizzato, Altobelli, Davì, Konate, Sarzi Puttini. Angoli: 3-2. Recupero: 2′; 4′.

Correlati