Salvati turista in un dirupo e donna persa nei boschi

Storie a lieto fine a Filicudi e Belmonte Mezzagno

Un turista salvato in un dirupo ed una donna ritrovata dopo essersi smarrita nei boschi, due storie per fortuna a lieto fine rese possibili grazie alla prontezza dei soccorritori e ad un pizzico di fortuna.
Un turista finito in un dirupo a Filicudi è stato salvato dal Soccorso alpino e grazie all’intervento di un elicottero con verricello che è riuscito a issarlo a bordo. Allertati dalla centrale operativa del 118 di Messina, i due tecnici del Soccorso alpino e speleologico siciliano, unitamente ad un elicottero del IV° reparto volo della polizia di Stato di stanza a Boccadifalco, si sono mobilitati per il recupero dell’uomo. Raggiunte in volo le coordinate dell’incidente, il ferito è stato imbarcato sull’elicottero della polizia ed elitrasportato all’ospedale Papardo di Messina. Le condizioni non sarebbero gravi, nella caduta l’uomo potrebbe aver riportato la frattura di un braccio oltre ad escoriazioni.
Ed una donna di 55 anni è stata salvata, la notte scorsa, dai vigili del fuoco dopo che si era persa nel territorio di Belmonte Mezzagno. Il cellulare le si era scaricato ed i pompieri del Nucleo speleo alpino fluviale e i colleghi nella zona operativa avevano solo l’ultima posizione della cella. La signora in piena notte aveva imboccato per errore un sentiero accidentato perdendo l’orientamento. Grazie alle tecniche di ricerca e alla conoscenza del territorio le squadre di ricerca sono riuscite a ritrovarla in una zona impervia a bordo della sua auto in panne.
 

scroll to top
Hide picture