Passano la notte di Ferragosto a rapinare giovani in spiaggia: presi

Marina di Ragusa. Armati di un collo di bottiglia rotto si sono fatti consegnare quattro cellulari

RAGUSA – Hanno approfittato della serata di Ferragosto per minacciare e rapinare i ragazzi che avevano deciso di passare la vigilia dell’Assunta sulla spiaggia di Marina di Ragusa ma sono stati individuati e arrestati dai carabinieri.
In tarda serata numerose segnalazioni sono arrivate al 112 riferendo di un paio di soggetti che, armati di un collo di bottiglia rotto, minacciavano i giovani avventori del litorale facendosi consegnare i telefoni cellulari per poi dileguarsi sul lungomare.
Le pattuglie delle forze di polizia presenti, supportate anche da una squadra della Compagnia di Intervento Operativo del 12° reggimento carabinieri di Palermo, hanno iniziato la ricerca dei due balordi che dopo poco sono stati individuati e fermati.
Si tratta di due ragazzi, uno ancora per pochi giorni minorenne, con precedenti, e un 19enne ancora incensurato entrambi originari del Vittoriese. Riconosciuti dalle vittime, gli sono stati trovati addosso quattro telefoni cellulari sottratti poco prima e riconsegnati ai legittimi proprietari mentre uno dei due nascondeva ancora il collo di bottiglia più un piccolo sfollagente.
I due soggetti sono stati arrestati e condotti nella caserma dei carabinieri di Marina di Ragusa. Il minorenne è stato portato presso il C.P.A. di Catania, arresti domiciliari per il complice.

scroll to top
Hide picture