Distrutta la macchina di Li Calzi

Palermo. Atto intimidatorio nei confronti della responsabile del dipartimento Pnrr-Recovery Fund

Atto intimidatorio, la notte scorsa a Palermo, nei confronti della responsabile del dipartimento Pnrr-Recovery Fund del Partito democratico in Sicilia, Cleo Li Calzi. Ignoti le hanno danneggiato l’auto, colpendola con delle martellate e tagliato le ruote, e lasciato dei biglietti di minacce.
Sull’episodio, denunciato alla polizia, indagata la Digos della Questura. “E’ senza dubbio di un atto dai risvolti inquietanti indirizzato ad una delle nostre dirigenti più brillanti – ha affermato il segretario del Pd Sicilia, Anthony Barbagallo – a Cleo Li Calzi l’invito a non retrocedere di un solo millimetro Il Pd Siciliano la sostiene e resta al suo fianco. Il fatto è stato prontamente denunciato alle forze dell’ordine – aggiunge Barbagallo – in cui riponiamo la massima fiducia e confidiamo che si possa far luce prima possibile. Di certo è una situazione poco gradevole e dai contorni spiacevoli e per questo ribadisco ancora una volta stima e vicinanza a Cleo Li Calzi”.
Voglio esprimere un sincero sentimento di vicinanza e solidarietà, a nome mio e dei componenti del gruppo parlamentare del Pd all’Ars, a Cleo Li Calzi per gli ignobili atti di vandalismo di cui è stata vittima” dice il capogruppo Giuseppe Lupo a proposito del danneggiamento dell’autovettura della manager palermitana attualmente consigliera d’amministrazione della Gesap. “Mi auguro – conclude – che al più presto venga fatta chiarezza sull’episodio per risalire ai responsabili di questo ignobile gesto”.

scroll to top
Hide picture