Al centro di Catania bocconi con i chiodi: “Criminali”

La denuncia del Partito animalista: "L’ultimo caso in viale Vittorio Veneto. E nessuno interviene"

CATANIA – Negli ultimi giorni, secondo il Partito animalista italiano, si susseguono denunce e segnalazioni di bocconi con chiodi al centro di Catania.
L’ultimo caso in viale Vittorio Veneto, in una aiuola, nei pressi dell’incrocio con via Gabriele D’Annunzio. “Eppure la legge sulla questione è chiara dice il partito -: chi maltratta o commette un crimine sugli animali rischia dai 3 ai 18 mesi di reclusione o una sanzione amministrativa da 5.000 euro ai 30.000 euro”.
“Abbiamo fatto negli ultimi tempi diverse segnalazioni, ma evidentemente i nostri appelli sono rimasti inascoltati – spiega Patrick Battipaglia, coordinatore provinciale -. Un fatto davvero grave che si ripete nel tempo. Le zone interessate negli ultimi tempi dai bocconi con chiodi, a quanto pare non sono state bonificate come previsto dalla legge, ma, cosa ancora più grave, non è stata avviata nessuna attività investigativa per scovare chi si sta macchiando di questi crimini. Eppure basterebbe visionare i filmati delle telecamere di videosorveglianza che in quella zona non mancano”.

scroll to top
Hide picture