14.9 C
Catania
27 Nov 2021

A Ragusa sei ambulatori di senologia

SaluteA Ragusa sei ambulatori di senologia

Prosegue all’Asp di Ragusa il percorso di assistenza specializzata nella diagnosi, cura e riabilitazione psicofisica delle donne affette da carcinoma mammario. Dal 3 maggio 2021 sono attivi sei ambulatori per la presa in carico delle donne che forniranno assistenza specialistica dalla diagnosi al follow-up di controllo.
Un importante segmento di un percorso diagnostico/terapeutico/assistenziale “breast unit” rivolto alle donne per il trattamento delle: neoplasie maligne della mammella; neoplasie benigne della mammella; patologie non neoplastiche della mammella; rimodellamenti e ricostruzioni secondarie a patologia mammaria.
Gli ambulatori di senologia sono distribuiti in modo capillare nei tre distretti sanitari dell’Azienda:
Distretto di Ragusa: ospedale Giovanni Paolo II e ospedale Maria Paternò Arezzo
Distretto di Modica: ospedale Maggiore di Modica e ospedale Busacca di Scicli
Distretto di Vittoria: ospedale Guzzardi di Vittoria e ospedale Regina Margherita di Comiso.
Per accedere al servizio e prenotare “prestazione per visita senologica” basta chiamare il call center: 0932658702 – scrivere una mail [email protected]; oppure collegandosi on line al sito www.asp.rg.it, “Primo piano” – “Servizi Online” – “Esami”.
La Breast Unit Aziendale è stata istituita nel gennaio 2020. Si tratta di un percorso di tipo multidisciplinare in cui i professionisti delle diverse discipline per la cura del tumore mammario, sono coinvolti quindicinalmente in un tavolo tecnico definito “Gom” – Gruppo Oncologico multidisciplinare per la mammella.
Viene svolta una costante attività di collaborazione e interazione con alcuni servizi dell’Azienda Sanitaria di Ragusa. Inoltre, la Brest Unit coinvolge numerosi servizi che agiscono in maniera integrata e coordinata: Chirurgia senologica; Oncologia medica; Anatomia patologica; Radioterapia; Servizio di Psicologia; Medicina Nucleare; Recupero e Riabilitazione Funzionale; Screening mammografico e diagnostica senologica e Medicina Genetica.
L’organizzazione prevede una stretta collaborazione con le associazioni di volontariato che possono intervenire in tutte le fasi del percorso diagnostico-terapeutico-assistenziale, per contribuire a migliorare la qualità dell’assistenza e a dar voce alle esigenze delle donne.
(Nella foto i referenti Marco Ambrogio e Daniela Pluchino)

Correlati