Sicilia: il Covid non sale e non scende

Ancora 32 vittime e oltre mille nuovi casi, stabile la percentuale di positivi rispetto ai tamponi. Catania la provincia più colpita, commozione a Palermo per la morte di un prof 

Sono 32 i morti per coronavirus in Sicilia nelle ultime 24 ore. I nuovi casi di contagio tornano sopra quota mille: sono esattamente 1.059 (ieri 753), su circa 9.500 tamponi effettuati, per una percentuale di positivi di poco superiore all’11%, dunque stabile.
I ricoveri in ospedale sono 33 in meno (-1 in terapia intensiva), i dimessi/guariti sono 2.705.

Questa la suddivisione dei nuovi contagiati per provincia: 424 a Catania, 209 a Palermo, 143 a Messina, 99 a Trapani, 62 a Ragusa, 52 ad Agrigento, 35 a Siracusa, 35 a Enna, 25 a Caltanissetta.
COMMOZIONE A PALERMO PER LA MORTE DI UN PROF. A Palermo ha destato commozione nel mondo della scuola la morte di un professore di 57 anni, positivo al Covid, che insegnava matematica e scienze all’Istituto comprensivo Vittorio Emanuele III in via Cesare Terranova.
La notizia è riportata sul sito della scuola: “L’intera comunità scolastica si stringe al dolore della famiglia… Gli alunni, i colleghi, il personale Ata, le famiglie e il dirigente scolastico ne ricordano la professionalità, il senso di responsabilità, la dedizione e la passione nell’esercizio della professione docente; nonché, la costante attenzione alle esigenze e ai bisogni dei propri alunni, la disponibilità con i propri colleghi e a favore dell’intera comunità scolastica”.
ITALIA, SCENDE IL TASSO DI POSITIVITA’. In tutta Italia sono 16.999 i nuovi casi, le vittime sono 887. Torna a scendere l’incidenza delle persone risultate positive rispetto al numero di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore, che sono 171.586. Il tasso di positività è calato al 9,9%, in diminuzione di quasi un punto percentuale rispetto a ieri.
Sono 30.099 i guariti e i dimessi. Dall’inizio della pandemia sono oltre un milione (1.027.994) le persone che hanno superato il coronavirus. Gli attuali positivi sono diminuiti di 13.988 persone, scendendo sotto quota 700.000.
I nuovi pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 251. I ricoverati nei reparti ordinari sono invece 565 meno di ieri, per un totale di 29.088 pazienti.

scroll to top
Hide picture