Un bergamasco con la Sicilia sullo stomaco

Mantiene la promessa del tatuaggio il 61enne malato di Covid che era finito in coma in Lombardia e si era risvegliato a Palermo FOTO

Un bergamasco con la Sicilia sullo stomaco

BERGAMO – Era finito in terapia intensiva all’ospedale di Bergamo. Quindi, uscito dal coma, si era risvegliato a Palermo, scoprendo di essere stato trasferito in Sicilia. Per poi guarire dal Covid e ritenersi miracolato.

Adesso il 61enne Ettore Consonni, ex magazziniere diventato celebre qualche settimana fa, ha saldato il debito con chi lo ha curato all’ospedale Civico, mantenendo la promessa di tatuarsi l’Isola sul corpo. “Un siciliano che vive a Bergamo si è offerto di farlo gratis”, aveva detto. E così è stato.


Correlati