Muore dopo la puntura di un calabrone

Il 52enne stava ripulendo le campagne di Collesano

Muore dopo la puntura di un calabrone

PALERMO – Un uomo di 52 anni, Nuccio Signorello, è morto mentre stava ripulendo le campagne di contrada Rascata per evitare il rischio incendi. Signorello si è sentito male improvvisamente dopo la puntura di un calabrone.

I colleghi hanno chiamato il 118, ma quando è arrivato l’elisoccorso purtroppo non c’era più nulla da fare. L’uomo era molto conosciuto in paese perché si occupava del settore giovanile della squadra di calcio locale.


Correlati