Strani movimenti in auto: presi col jammer

Catania. Solita tecnica per entrare nelle macchine, rubare le chiavi di casa e poi svaligiare gli appartamenti: due in manette

CATANIA – La Polizia di Catania ha arrestato Alessandro Marsengo, 32 anni, e Vincenzo Giovanni Spampinato, 41 anni, per tentato furto di un’auto.
Ieri pomeriggio gli agenti hanno notato Spampinato a bordo di una vettura in sosta: accorgendosi del passaggio della volante ha attivato il clacson del mezzo, senza, in apparenza, una plausibile giustificazione.
Lo strano gesto ha insospettito gli agenti che hanno deciso di procedere a un controllo più accurato del mezzo e del conducente. Quasi contestualmente, gli agenti hanno notato che a breve distanza Marsengo era all’interno di un’altra macchina con in mano la carta di circolazione e un mazzo di chiavi.
E’ apparso dunque evidente, che i due complici – seguendo una pratica collaudata – avevano preso di mira la vettura per impossessarsi delle chiavi di casa della vittima per poi, in una fase successiva, svaligiare l’appartamento.
I due malviventi sono stati trovati in possesso di telefoni “citofoni” e di un disturbatore di radio-frequenze, più noto come “Jammer”, tramite il quale avrebbero impedito la chiusura centralizzata della macchina.

scroll to top
Hide picture