Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
giovedý, 23 novembre 2017

Pubblicato: 13/07/2008

Sicilia, roghi ovunque

Decine di incendi in tutta la regione. Coinvolte, in particolare, le zone di Partinico, Corleone, Termini Imerese e Tortorici. Le fiamme hanno lambito anche il centro abitato di Enna bassa per poi dirigersi verso il bosco: distrutti 44 ettari di terreno

PALERMO - Brucia la provincia di Palermo, interessata da decine di roghi. Le situazioni più gravi tra Partinico e Corleone, nelle contrade Rao e Marraggi, dove le fiamme sono giunte a lambire alcune abitazioni. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, due elicotteri della Forestale e un Canadair della Protezione Civile.

Grazie all'intervento di un'autobotte della Forestale, poi, sono state domate le fiamme che hanno raggiunto la polveriera militare di Scalilli, nel Corleonese. In tilt il centralino dei vigili del fuoco del comando provinciale di Palermo, tempestato di segnalazioni.

Due incendi di sterpaglie hanno lambito alcune case a Termini Imerese nel Palermitano e a Tortorici nel Messinese. Alla direzione dei vigili del fuoco affermano che "in quasi tutte le province siciliane sono stati effettuati interventi per spegnere roghi di sterpaglie".

Un altro incendio di vaste proporzioni ha lambito il centro abitato di Enna bassa, per poi dirigersi verso il bosco. Le fiamme, che sono divampate in contrada Baronessa, hanno raggiunto un'autofficina e alcune macchine posteggiate nel parcheggio che sono state danneggiate: quarantaquattro ettari di terreno, di cui 12 di bosco, sono andati distrutti nell'incendio domato dopo sei ore da squadre di forestali, vigili del fuoco e protezione civile comunale.




Articoli correlati:

Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.