Operazione “Candelora” contro i pusher che vendevano droga ai minorenni

I carabinieri arrestano due ragazzi che spacciavano al centro di Pozzallo

Operazione “Candelora” contro i pusher che vendevano droga ai minorenni

POZZALLO (RAGUSA) – Nei giorni di Sant’Agata c’è un’operazione “Candelora” un po’ meno festosa: è quella attraverso la quale i carabinieri hanno arrestato due giovani di Pozzallo per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari hanno intercettato un ragazzo che cedeva uno spinello a un minorenne. La successiva perquisizione personale e domiciliare ha permesso di trovare un ulteriore quantitativo di droga e tutto il materiale per taglio e confezionamento. Il diciannovenne Salvatore Sigona, già noto alle forze dell’ordine, è finito ai domiciliari.

Anche il diciottenne Salvatore Civello è stato beccato nelle vie del centro, dove si aggirava con fare sospetto: aveva 130 grammi di marijuana, gli strumenti per taglio e confezionamento, e circa 100 euro in contanti.


Correlati