Reggina, matto al (rosa)nero in 3 mosse

Il Palermo perde 3-0: amaranto in dieci nell'ultima mezz'ora, ma non basta per riaprire il match

Batosta per il Palermo in casa della Reggina: i rosanero perdono 3-0. Decidono le reti di Fabbian, Menez e Liotti. Ritmo alto già nei primi minuti di gara. Al 7′ la Reggina sblocca il risultato con Fabbian che, servito da Cionek su calcio d’angolo di Majer, di testa manda in rete. Dopo un gol degli amaranto annullato per fuorigioco di Rivas, la partita nel primo tempo è fatta dal Palermo che però non riesce a concludere con convinzione verso la porta.

Nella ripresa gli amaranto allungano le distanze: al 13′ Rivas serve Menez che col destro manda in rete fuori dalla portata di Pigliacelli. Al 18′, con l’espulsione di Cionek per fallo su Di Mariano la Reggina resta in dieci. Dopo dieci minuti Liotti, su uno spunto di Cicerelli, segna il terzo gol per i calabresi. Sul finale, al 40′, viene espulso anche Bettella. Nulla da fare per i rosanero: hanno provato a fare la partita ma sono stati inconcludenti. Gli amaranto ottengono la seconda vittoria casalinga di stagione.

REGGINA-PALERMO 3-0
REGGINA (4-3-3): Colombi 6; Pierozzi 6 (1′ st Camporese 6), Cionek 5, Gagliolo 6.5, Di Chiara 6.5; Fabbian 7, Crisetig 7.5, Majer 7 (19′ st Liotti 6.5); Canotto 6.5 (16′ st Cicerelli 6.5), Menez 7.5 (19′ st Loiacono 6), Rivas 6.5 (37′ st Gori sv). In panchina: Ravaglia, Dutu, Giraudo, Agostinelli, Lombardi, Santander, Ricci. Allenatore: Inzaghi 7.
PALERMO (4-3-3): Pigliacelli 5; Buttaro 5.5, Nedelcearu 5.5, Bettella 4.5, Mateju 5 (23′ st Sala sv); Saric 5 (9′ st Damiani 5.5), Stulac 6, Segre 5 (23′ st Floriano sv); Elia 5.5 (36′ st Vido sv), Brunori 5, Di Mariano 5.5 (36′ st Soleri 6). In panchina: Grotta, Massolo, Pierozzi E., Marconi, Doda, Lancini. Allenatore: Corini 5.
ARBITRO: Massimi 6.5.
RETI: 7′ pt Fabbian, 13′ st Menez, 28′ st Liotti.
NOTE: giornata di sole, terreno in buone condizioni. Spettatori: 13.013 di cui 819 ospiti. Espulsi al 18′ st Cionek per gioco falloso e 40′ st Bettella per doppia ammonizione. Ammoniti Pierozzi, Di Chiara, Canotto. Angoli: 2-8. Recupero 3′; 5′.

scroll to top
Hide picture