Made in Italy: ok a decreto da 15 mln

Via libera per prodotti Dop e Igp

Locals shopping for fresh produce, like fruits, veggies, fishes, meats and cheeses at a food market in San Paolo neighborhood during the coronavirus lockdown in Rome, Italy, 18 April 2020. ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

“Via libera in Conferenza Stato Regioni al decreto che stanzia 15 milioni di euro per i consorzi di tutela delle Indicazioni geografiche del food per valorizzare i prodotti a denominazione, eccellenze che sono il nostro orgoglio e rendono famoso il Made in Italy nel mondo”. Lo annuncia il sottosegretario alle Politiche agricole alimentari e forestali, Gian Marco Centinaio.

“Si tratta di un provvedimento che sostiene la promozione e l’informazione sulla filiera agroalimentare di qualità – continua il sottosegretario – Migliorare la conoscenza dei prodotti Dop e Igp permetterà di incrementare la competitività delle nostre imprese e il consumo dei prodotti agroalimentari contraddistinti da riconoscimento Ue, aumentandone la commercializzazione e la quota di mercato”. Le risorse, pari a 15 milioni di euro, saranno finanziate con il Fondo per lo sviluppo e il sostegno delle filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura. Potranno presentare l’istanza di contributo i consorzi di tutela riconosciuti e le associazioni temporanee fra consorzi di tutela.

Tra le attività finanziabili campagne d’informazione, in particolare sui sistemi delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche; azioni in materia di relazioni pubbliche, promozione e pubblicità veicolate attraverso i principali mezzi di comunicazione tradizionale e i canali digitali che mettano in rilievo gli elevati standard dei prodotti agroalimentari in termini di qualità, sicurezza alimentare e sostenibilità; partecipazioni a fiere di rilevanza nazionale e internazionale e attività di divulgazione, informazione e formazione rivolte a operatori del settore della distribuzione del canale Ho.re.ca.
Ora si attende il decreto direttoriale di apertura del bando per accedere ai contributi.

scroll to top
Hide picture