Donazioni alla Endocrinologia del Garibaldi

Nuccio Sciacca. Familiari di pazienti e di un medico scomparso consegnano al reparto strumenti elettromedicali

Le famiglie di due pazienti dell’Endocrinologia dell’ospedale Garibaldi di Catania hanno donato al reparto tre frigoriferi per le stanze di degenza radio protetta, un computer e un mobiletto di sostegno. A prendere in consegna le donazioni è stato lo stesso direttore generale dell’Arnas, Fabrizio De Nicola. I donatori sono i familiari di Andrea Angelo Faranda, un giovane paziente di trentanove anni scomparso qualche mese fa a causa di un tumore alla tiroide.

Un’altra donazione è arrivata dalla famiglia del medico endocrinologo Salvatore Arena, deceduto nei mesi scorsi a causa del Covid, a soli quarantotto anni. Ricordato da tutti come medico e grande professionista dalle spiccate doti umane, aveva frequentato per molti anni il reparto di Endocrinologia del P.O. Garibaldi-Nesima, per poi proseguire la propria carriera presso l’ospedale Umberto I di Siracusa. Grazie alla generosità della sua famiglia sono stati consegnati al reparto un ecografo, un microscopio e alcuni strumenti elettromedicali. Alla consegna nel reparto diretto da Antonino Belfiore erano presenti anche il direttore sanitario aziendale, Giuseppe Giammanco, il direttore medico del PO Nesima, Lita Mangiagli, con il dirigente Salvatore Gullotta, e la responsabile del centro di riferimento per il carcinoma tiroideo, Gabriella Pellegriti.

scroll to top
Hide picture