Case occupate e garage abusivi

Catania. Controlli a Librino e San Giorgio, raffica di denunce

I carabinieri di Catania Fontanarossa, coadiuvati dal Nucleo Ispettorato del Lavoro, del Reggimento “Sicilia” e dalla polizia locale di Catania, hanno svolto un servizio a largo raggio nei popolosi quartieri di San Giorgio e Librino finalizzato al contrasto dell’illegalità e al controllo delle attività economiche presenti sul territorio. Il servizio, che è stato realizzato anche con il supporto fornito da personale tecnico della E-Distribuzione e dello IACP (Istituto Autonomo Case Popolari) di Catania, ha complessivamente determinato la denuncia di 18 persone.

Nello specifico, sanzionato il titolare di 42 anni di un autolavaggio nel quartiere San Giorgio per 13.900 euro con contestuale chiusura della sua attività sprovvista anche di autorizzazione allo scarico delle acque reflue e per lavoro nero. E ancora denunciato un 33enne titolare di un’officina meccanica per avere avviato al lavoro personale privo del giudizio di idoneità alle mansioni cui era adibito e per aver impiegato un lavoratore senza la preventiva comunicazione del rapporto di lavoro. Al titolare è stata comminata un’ammenda ed elevata una sanzione amministrativa per un totale di 4.800 euro.

Nel quartiere di Librino denunciate 15 persone per occupazione abusiva di immobili: due di essi hanno abusivamente occupato due immobili dello IACP di Catania mentre altre 13 persone, per proprie necessità, hanno arbitrariamente eretto opere in muratura in spazi condominiali creando garage, cantine, depositi e addirittura una sala ricreativa. Tutte erano allacciati abusivamente con la rete elettrica pubblica.

scroll to top
Hide picture