Palermo eccellenza italiana per il trattamento dell’ictus

Nuccio Sciacca. Il Villa Sofia-Cervello tra i 5 migliori ospedali per i risultati raggiunti nel 2022

Un team sanitario che porta in alto la Sicilia medica, è quello della Stroke Unit dell’Azienda Ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello di Palermo che ha ricevuto l’Eso-Angels Awards Gold. Il premio è stato assegnato a 5 strutture italiane per i risultati raggiunti nel primo trimestre del 2022 sul trattamento dell’ictus, sulla scorta di precisi e molteplici indicatori di performance. Il traguardo è stato conseguito grazie alla sinergia delle diverse unità operative aziendali a eterogenea vocazione specialistica coinvolte nel Pdta (Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale) dedicato all’ictus, che l’azienda ha da tempo adottato, caratterizzato, accanto alla fondamentale presenza di una Neurologia con Stroke unit nella struttura palermitana, dalla multidisciplinarietà. Oltre alla Neurologia con Stroke Unit la Neurorianimazione, la Rianimazione, la Neuroradiologia Interventistica, la Radiologia, il Trauma Center, tenuto conto della basilare Medicina di Accettazione e di Emergenza-Urgenza (MCAU /Pronto Soccorso), oltre che 118.

L’ictus rimane ancora oggi una delle patologie ad alta incidenza di mortalità e registra imponenti costi di ospedalizzazione e ricovero con ripercussioni significative sul welfare per i costi socio-economici connessi. Il riconoscimento ricevuto dall’Azienda ospedaliera del capoluogo, si inserisce nell’ambito del più ampio programma che nasce dalla collaborazione tra la Angels Initiative e la European Stroke Organization e riconosce i team secondo tre livelli Gold, Platino e Diamante. L’Eso-Angels awards è un programma trimestrale di riconoscimento dell’eccellenza nella cura dell’ictus, pensato per onorare i team e le organizzazioni che, nella cura dei loro pazienti, si contraddistinguono per prestazioni che superano ogni aspettativa.

scroll to top
Hide picture