Catania

In scena oltre 50 giovani attori di Spedalieri e Boggio Lera (FOTO)

CATANIA – E’ l’ora della prima per 55 giovani attori catanesi dei licei Spedalieri e Boggio Lera. Saranno in scena il 6, 7 e 9 giugno all’Istituto Ardizzone Gioeni di Catania (via Etnea), all’interno del Music Opera Festival, per le rappresentazioni di “Antigone” e “Prometeo” al termine dei laboratori condotti nelle due scuole dall’associazione culturale Nèon Teatro. Tutto con la regia di Monica Felloni, affiancata da Piero Ristagno e Manuela Partanni.

Si comincia lunedì e martedì prossimi con lo Spedalieri, sempre alle 20,30. A essere coinvolti nelle due serate con l’Antigone di Sofocle sono 25 ragazzi dei cinque anni di liceo classico, guidati dalla professoressa Francesca De Santis, che ha curato i testi. Trenta invece gli studenti del Boggio Lera impegnati il 9 giugno con il Prometeo di Eschilo sotto la direzione della docente Maria Cottone e sempre con la regia di Monica Felloni. Si esibiranno dopo i colleghi dell’Istituto di istruzione superiore Abramo Lincoln di Enna, che alle 20,30 porteranno in scena “Concrete utopie”, sulla base del racconto “Il fiore più grande del mondo” di José Saramago.

scroll to top
Hide picture