Corriere sbarca con 32 chili di marijuana

Messina. La droga avrebbe fruttato oltre 300mila euro VIDEO

MESSINA – Contrasto al narcotraffico agli imbarcaderi di Messina. I finanzieri del Comando provinciale, con le unità cinofile, hanno sequestrato oltre 32 chili di marijuana, arrestando un corriere della droga. L’uomo è stato controllato non appena sbarcato in macchina dalla costa calabra e ai finanzieri ha detto di provenire dal nord Italia, dove aveva sostenuto un colloquio di lavoro per una non meglio specificata azienda. A fronte di un viaggio così lungo, però, non aveva nessuna valigia e, una volta aperto il portellone posteriore, i finanzieri hanno notato che la ruota di scorta era posizionata al di fuori del suo naturale alloggiamento. Grazie anche al fiuto dei cani antidroga Ghimly e Sara è stato scoperto un doppio fondo creato sotto il pianale dell’auto, all’interno del quale sono stati trovati trenta involucri di droga di circa un chilo ciascuno. L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Gazzi. Dalle analisi effettuate, la marijuana è risultata essere di ottima qualità, essendo stata rilevata un’elevata percentuale di principio attivo e se immessa sulle piazze di spaccio avrebbe potuto fruttare circa 320mila euro.

 

scroll to top