“Indispensabile la proroga delle accise”

La richiesta del Codacons al governo sul taglio dei prezzi sui carburanti

La proroga del taglio delle accise è un provvedimento indispensabile, considerato che ad oggi i listini dei carburanti alla pompa non sono scesi abbastanza, e i prezzi restano ancora al di sopra del periodo pre-conflitto in Ucraina e sensibilmente più elevati rispetto al 2021. Lo sostiene il Codacons, commentando quanto dichiarato dal ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, secondo il quale il Governo starebbe valutando una proroga del taglio delle accise disposta nell’ultimo decreto legge

“Nonostante il calo del petrolio e la riduzione delle accise, i listini dei carburanti rimangono troppo alti alla pompa – afferma Francesco Tanasi, docente dell’Università San Raffaele Roma -. Rispetto allo scorso anno un litro di benzina, con le accise ridotte, costa oggi l’11,6% in più, il gasolio è aumentato addirittura del 21,9% Questo significa che per un pieno di benzina si spendono oggi 9,15 euro in più rispetto al 2021, +15,7 euro per un pieno di diesel”.

“Di fronte a questi dati – conclude Tanasi – il Governo non solo deve assolutamente prorogare il taglio delle accise, ma deve anche attivarsi per combattere con più incisività le speculazioni sui carburanti, che fanno aumentare i prezzi al dettaglio di una moltitudine di prodotti e impoveriscono le famiglie”.

 

scroll to top
Hide picture