“I catanesi chiedono un nuovo piano del traffico”

Il presidente di Borgo-Sanzio: "Modifiche necessarie pure per la sicurezza"

“L’attuale situazione legata al flusso veicolare ci deve spingere a rivalutare con la dovuta attenzione la mobilità di tante strade e incroci catanesi all’interno del territorio di Borgo-Sanzio”. A sottolinearlo è il presidente del III municipio Paolo Ferrara. “L’idea non è di stravolgere il piano del traffico ma apportare opportune modifiche per garantire un flusso veicolare più scorrevole nelle ore di punta e maggiore sicurezza per i pedoni che, soprattutto la sera e complice le corsie semivuote, rischiano di essere travolti dal pirata della strada di turno”.

Oltre all’incrocio tra via Milo e via Eleonora D’Angiò a finire al centro delle segnalazioni dei residenti di Borgo-Sanzio ci sono il Tondo Gioeni, il viale Odorico da Pordenone, il viale Vittorio Veneto, via Vincenzo Giuffrida, il viale XX Settembre, via Beccaria e via Caronda. Snodi viari di strategica importanza per migliaia di pendolari.

scroll to top
Hide picture