Furti nelle scuole catanesi, preso il ladro seriale

L'ultimo colpo al Galilei: "I soldi mi servivano per sigarette e telefonino"

CATANIA – I poliziotti di Catania hanno denunciato un pregiudicato di 36 anni specializzato nei furti all’interno degli istituti scolastici. L’ultimo furto lo aveva commesso proprio la scorsa domenica al liceo scientifico Galileo Galilei di via Vescovo Maurizio, dove l’uomo dopo aver scavalcato la recinzione della scuola e aver forzato una porta finestra si era introdotto nelle aule destinate alla didattica facendo razzia di computer e tablet.

Le indagini hanno permesso di risalire all’autore del furto in meno di 24 ore dalla sua consumazione: il malvivente, una volta individuato, è stato subito rintracciato e denunciato per il reato di furto aggravato e ricettazione. Alla fine non ha potuto fare altro che ammettere le proprie responsabilità, riferendo agli agenti che i soldi ricavati dai furti gli servivano per “comprare le sigarette e ricaricare il telefonino”. Gli agenti hanno recuperato altri sei computer portatili, frutto di un precedente furto consumato nell’istituto comprensivo Leonardo Sciascia di Misterbianco.

scroll to top
Hide picture