Morra: “L’Ue doveva prevenire la guerra”

Il presidente della commissione antimafia a Caltanissetta: 'Emergenza c'è dal 2014'

CALTANISSETTA – “Adesso siamo tutti coinvolti dalla vicenda Ucraina e però ci siamo dimenticati che è dal 2014 che c’è questa emergenza”. Nicola Morra, presidente della commissione nazionale antimafia anche oggi a Caltanissetta per sentire rappresentanti delle istituzioni e giornalisti, si è soffermato sulla guerra.

“L’Unione europea tutta doveva prevenire piuttosto che curare – ha detto Morra -. A me fa sorridere l’idea di sanzioni, che già vanno soppesate con grande razionalità, quando poi si viene a essere dipendenti energicamente da chi si vorrebbe sanzionare. Forse noi per primi dovremmo ragionare su alcune forme di autosufficienza che in termini di geopolitica ci rendono possibile fare scelte che altrimenti saranno sempre condizionate dalla ‘dipendenza da’. Per me è follia, ad esempio, non soltanto dare armi ma anche esportarle. Se la nostra Costituzione prevede che l’Italia ripudi la guerra mi chiedo che senso abbia continuare anche a produrre armi”.

scroll to top
Hide picture