Pestaggio punitivo a Palermo: tre arresti

Ragazzo aggredito in centro, intervengono i carabinieri NOMI - VIDEO

PALERMO – I carabinieri della stazione Oreto hanno arrestato tre giovani accusati di un violentissimo pestaggio ai danni di un altro ragazzo avvenuto in via Roma a Palermo. La vicenda riguarda una spedizione punitiva nei confronti del giovane che alla Vucciria aveva colpito al volto un loro amico. Secondo l’accusa i tre indagati, Marco Lo Bianco di 24 anni di Cefalù, Luixhi Halili di 21 anni di Termini Imerese e Fabio Mancuso, 30 anni di Petralia Sottana, si sono messi a caccia del giovane. Erano le 3 e mezza di notte.

Gli aggressori, secondo gli investigatori, lo hanno bloccato all’incrocio tra corso Vittorio Emanuele e via Roma nei pressi del negozio Siculamente, lo hanno accerchiato e lo hanno picchiato con calci e pugni e anche con una bottiglia di vetro. La vittima è rimasta ferita alle testa con un vistoso taglio. I carabinieri vedendo l’aggressione sono riusciti a bloccare subito Fabio Mancuso che è stato arrestato quella stessa notte. Gli altri due giovani sono stati individuati grazie alle immagini dei sistemi di videosorveglianza dei negozi nella zona di via Roma e alcune immagini trovate nel cellulare di Mancuso.

“I tre aggressori – scrive il gip Clelia Maltese – hanno mostrato con la loro condotta un profondo disprezzo della vittima, punita con un vero pestaggio. La gravità della condotta connotata da bestiale violenza, il fatto che la stessa si sia sostanziata in un brutale pestaggio nei confronti di uno sconosciuto ritenuto colpevole di avere aggredito un amico, ma che si trovava da solo e sostanzialmente inerme evidenziano la proclività degli indagati alla commissione di atti minacciosi e soprattutto gravemente violenti, se non perniciosi”.

scroll to top
Hide picture