Open day vaccini per 5-11 anni e donne incinte

Da domenica dosi senza prenotazione nel Catanese: i dettagli

CATANIA – Al fine di facilitare l’adesione alla vaccinazione anti-Covid per la fascia d’età pediatrica (5-11 anni), da domenica 6 febbraio, sarà possibile ricevere il vaccino senza prenotazione in tutti gli hub dell’Asp di Catania. Con questa disposizione, la Direzione Strategica dell’Asp di Catania intende promuovere la campagna vaccinale rispondendo in particolare alle esigenze delle famiglie.

“Intensifichiamo la campagna vaccinale per l’età pediatrica mettendo a disposizione delle famiglie tutta la rete vaccinale degli hub dove sono presenti percorsi dedicati per i più piccoli – spiega il manager dell’Asp di Catania, Maurizio Lanza -. Tutto il territorio provinciale è coperto. In questo modo i genitori potranno decidere con più libertà e comodità tempi e luoghi della vaccinazione per i loro figli. Vogliamo rinnovare l’appello a non abbassare la guardia. Mettiamo presto in sicurezza i nostri figli dai rischi del contagio da Covid”. L’Open day pediatrico riguarda pertanto gli hub di Catania, Acireale, Bronte, Caltagirone, Misterbianco, Sant’Agata Li Battiati, aperti al pubblico, tutti i giorni, dalle 8 alle 20.

“Ringraziamo tutti gli operatori, sanitari e amministrativi, per il grande sforzo profuso – aggiunge il direttore amministrativo, Giuseppe Di Bella -. Questo ennesimo impegno organizzativo ci mobilita tutti per proteggere i bambini e garantire loro una vita normale e sicura in tutti i loro ambienti di vita”.

Open day anche per la vaccinazione delle donne in gravidanza e in allattamento, presso i punti nascita degli ospedali di Acireale, Biancavilla, Bronte e Caltagirone, secondo il seguente calendario:
Punto nascita di Acireale: il lunedì dalle 14 alle 19
Punto nascita di Biancavilla: il martedì dalle 14 alle 19
Punto nascita di Bronte: il mercoledì dalle 14 alle 19
Punto nascita di Caltagirone: il giovedì dalle 14 alle 19.

“La comunità scientifica si è da tempo espressa a favore della vaccinazione anti-Covid in gravidanza – spiega il direttore sanitario Antonino Rapisarda -. Anche le indicazioni ministeriali raccomandano la vaccinazione a salvaguardia del nascituro e della madre. Il mio appello convinto alle future e alle neo mamme è a vaccinarsi con fiducia e certezza. Istituendo quattro punti vaccinali nei quattro punti nascita dei nostri ospedali intendiamo venire incontro alle loro esigenze, vaccinandosi in un ambiente conosciuto, confortevole e sicuro”. Il ministero della Salute raccomanda la vaccinazione anti SARS-CoV-2/Covid-19, con vaccini a mRNA, alle donne in gravidanza nel secondo e terzo trimestre e per le donne che allattano, senza necessità di sospendere l’allattamento. È raccomandata, inoltre, la vaccinazione dei conviventi per limitare ulteriormente il rischio di contagio delle donne in gravidanza e durante l’allattamento.

scroll to top
Hide picture