Catania: officina abusiva nel palazzo di un defunto

Nel locale di San Cristoforo rifiuti tossici, furto di elettricità e lavoro nero

CATANIA – Nel rione di San Cristoforo, a Catania, un pregiudicato di 42 anni è stato indagato per gestione illegale di rifiuti speciali e furto aggravato di energia elettrica: aveva occupato abusivamente un immobile di proprietà di un defunto, un edificio che nessuno aveva reclamato, al cui interno gestisce – da circa 6 anni – un’officina meccanica abusiva e dove è stato riscontrato il furto di energia elettrica.

All’interno dell’edificio, inoltre, sono stati trovati un ingente quantitativo di materiale ferroso non bonificato e centinaia di litri di olio esausto di cui l’indagato non teneva i registri di carico e scarico. Sulla via c’erano evidenti tracce di olio esausto associate alla gestione illegale di materiale tossico.

All’interno dell’officina è stato sorpreso anche un lavoratore in nero che percepisce sussidi statali; sui luoghi di lavoro sono state accertate numerose criticità sotto il profilo della salubrità e della sicurezza.

scroll to top
Hide picture