18 C
Catania
26 Ott 2021

Catania

SiciliaCatania

Due indagati, 2.730 persone e 16 treni controllati, 45 veicoli ispezionati e 160 pattuglie impegnate nei servizi di vigilanza in stazione, a bordo treno e lungo la linea ferroviaria: è il bilancio dell’attività di controllo nella settimana dal 23 al 29 agosto della Polizia Ferroviaria in tutta la Sicilia. In particolare, la Polfer di Agrigento, durante i controlli straordinari ha fermato un 26enne italiano in arrivo a bordo di un treno regionale proveniente dal capoluogo palermitano che dagli accertamenti fatti era ricercato per la notifica di un provvedimento a seguito di una rapina, commessa a Roma.

A Palermo, gli agenti della Polizia Ferroviaria hanno trovato, a bordo di un treno regionale proveniente da Agrigento, un 33enne, pregiudicato, di nazionalità tedesca, che si era allontanato dalla comunità dove era sottoposto alla misura della libertà vigilata. A Messina, gli operatori della Polfer hanno sanzionato per ubriachezza un 50enne italiano. L’uomo è stato fermato dai poliziotti mentre cercava di salire a bordo di una nave traghetto attraverso un’area interdetta ai viaggiatori. A Barcellona P.G. (ME) la Polizia Ferroviaria ha sanzionato un allevatore di 41 anni di nazionalità italiana, per la mancata custodia di un bovino che si trovava sulla sede ferrata. A Trapani, gli agenti hanno restituito ad un insegnante un computer che aveva dimenticato il giorno prima a bordo di un treno regionale.

Correlati