C’è un catanese in finale

Salto in lungo: a Tokyo il 25enne Filippo Randazzo ottiene l'obiettivo al primo tentativo. "E' un sogno"

TOKYO – Pass per la finale di salto in lungo per il catanese Filippo Randazzo alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Il saltatore azzurro di 25 anni, nato a Caltagirone, ha ottenuto la misura giusta al primo tentativo, con un ottimo 8.10 metri.
“Fare in qualificazione olimpica al primo salto è un sogno – ha esclamato a fine gara -: ci ho lavorato molto in questa stagione, sapevo che avrebbe ripagato l’essere costanti su certe misure come lo sono stato io quest’anno. Adesso è l’ora di cercare una punta di un certo spessore, ma essere in una finale olimpica alla prima occasione mi dà tanta soddisfazione”.

Appuntamento alla finale di lunedì: “Era l’obiettivo – ha aggiunto -, ce la metterò tutta: possono arrivare tre nulli come un misurone, tipo oltre gli 8.30 direi. Non mi voglio sbilanciare e non voglio dire niente. Metterò il 100% e uscirò comunque vittorioso”.

scroll to top
Hide picture