Risparmi in fumo per finta relazione amorosa

Palermitano arrestato per aver raggirato un anziano di Troina con problemi psichici

ENNA – Una fantomatica relazione sentimentale in cambio di denaro. Così un quarantasettenne palermitano, arrestato dalla Guardia di finanza di Enna, è riuscito a farsi consegnare oltre 11mila euro da un anziano, disabile e solo, di Troina in cambio della promessa di una relazione sentimentale con una donna.
L’arrestato, già dall’ottobre del 2019, telefonicamente, avrebbe prospettato all’anziano – che per i suoi problemi psichici è seguito dall’Azienda sanitaria ennese e dai Servizi sociali del Comune di Troina – una relazione con una donna che sarebbe dovuta rientrare in Sicilia dal Piemonte per intraprendere una convivenza.
Per convincere il vecchietto, l’uomo avrebbe raccontato di continui maltrattamenti e violenze patite dalla fantomatica donna ad opera di uno zio e di alcuni familiari, di cui era al momento ospite al Nord. Avrebbe così convinto l’anziano, sempre al telefono, a versare il denaro, assicurandogli che sarebbe servito alla donna per fuggire dalla situazione di degrado in cui si trovava, nonché per sostenere le spese del viaggio per raggiungerlo a Troina e finalmente vivere insieme.
Così sarebbero andati in fumo tutti i risparmi del malcapitato, intere mensilità della sua pensione e i periodici proventi di alcuni terreni concessi in affitto, costringendolo addirittura a contrarre debiti con alcuni negozianti e conoscenti del paese per riuscire ad acquistare il necessario per sopravvivere. Sarebbe stata questa situazione di indigenza ad attirare l’attenzione della Guardia di finanza che ha scoperto un piano dell’anziano per farla finita. L’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal Gip di Enna, su richiesta della Procura.

scroll to top
Hide picture