La prossima settimana in Italia le prime dosi di Johnson & Johnson

In arrivo 184.000 fiale del vaccino

ROMA – Arriverà in Italia la prossima settimana il vaccino di Johnson & Johnson. Si tratta, secondo quanto si apprende, delle prime 184 mila dosi circa delle 400-500 mila attese entro la fine di aprile.
Le fiale dell’unico vaccino monodose dovrebbero arrivare tra martedì e mercoledì all’hub della Difesa all’aeroporto di Pratica di Mare, assieme a 175 mila dosi di Astrazeneca.
Come AstraZeneca, Johnson&Johnson è a vettore virale; va bene dai 18 anni in su. Per quanto riguarda l’efficacia, nelle forme gravi arriva fino al 77% dopo 14 giorni dalla somministrazione e all’85% dopo 28 giorni. I dati “hanno mostrato che nei soggetti ‘over 65’ non si è notata alcuna flessione nella efficacia”.
Il vaccino J&J utilizza una tecnologia diversa da quella dei prodotti Pfizer e Moderna che sfruttano una molecola di Rna messaggero che si introduce nelle cellule del nostro corpo e le spinge a produrre l’antigene di Sars-Cov-2 che addestra il sistema immunitario a cercare e neutralizzare il virus. Nel caso del vaccino di Johnson & Johnson, invece, viene utilizzato un adenovirus come vettore per introdurre nelle cellule le informazioni necessarie a produrre l’antigene.
È la stessa tecnologia scelta da AstraZeneca, anche se i due vaccini sfruttano virus differenti. In Italia ad oggi sono 11.000 le farmacie che hanno dato la loro adesione e disponibilità a somministrare il vaccino anti-Covid.
Entro mercoledì, inoltre, Pfizer dovrebbe consegnare in tutta Italia oltre un milione di dosi mentre è prevista sempre per l’inizio della settimana la consegna da parte di Moderna.

scroll to top
Hide picture